Progetti

Una panoramica delle nostre attività

GEM3 – Giovani Eccellenze in Rete

GEM3

Terza edizione del progetto “Giovani Eccellenze” rivolto alla valorizzazione delle produzioni di eccellenza del territorio, ideato e realizzato dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. Il nuovo progetto è rivolto principalmente alla creazione di una vera e propria rete di produttori destinata a creare un’offerta di eccellenze stabile e accessibile.
Ancora una volta, con il coinvolgimento dell’Associazione Cuochi di Torino, il progetto proporrà una serie di incontri aperti al pubblico, con la partecipazione dei produttori selezionati, nell’intento di avvicinare i consumatori a conoscere le peculiarità dei nuovi prodotti di eccellenza individuati sul territorio piemontese. A condurre le serate lo chef istruttore e giornalista Enrico Bricarello. Nel corso di tutti gli appuntamenti sono previsti showcooking e degustazioni a partecipazione gratuita. Tra i prodotti finali, oltre alla creazione di una rete stabile di distribuzione, la creazione di videoricette e di racconti per presentare gli 8 produttori coinvolti nel progetto.

Giovani Eccellenze – Nuovi Orizzonti

Giovani Eccellenze Nuovi Orizzonti_il Progetto

Nuova edizione del progetto di valorizzazione delle produzioni e realtà impenditoriali del territorio, ideato e realizzato dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. ”Giovani Eccellenze – Nuovi Orizzonti” ha dato vita ad una serie di attività rivolte alla promozione di prodotti di eccellenza del territorio piemontese a partire da una selezione basata su criteri di innovazione, sostenibilità ambientale e tutela del territorio, secondo parametri ben definiti che includono uno stretto legame con la cultura e delle tradizioni. Grazie al coinvolgimento dell’Associazione Cuochi di Torino, il progetto ha dato vita ad una serie di incontri rivolti ai consumatori, condotti dallo chef istruttore e giornalista Enrico Bricarelloaccompagnati da showcooking e degustazioni a partecipazione gratuita. Gli appuntamenti di “Cosa Bolle in Pentola“, previsti nei mesi di maggio e giugno 2015, saranno occasione per presentare i produttori ospiti, la loro storia imprenditoriale, le evoluzuioni nel tempo e le prospettive future. Tra i prodotti finali un ricettario, elaborato dall’Associazione Cuochi di Torino, accompagnato dai racconti per presentare gli 8 produttori coinvolti nel progetto.

CENTRAL MARKETS

logo_centralmarketsIl progetto “Central Markets”cerca di sviluppare strategie e linee guida per la rinascita dei mercati come motori per lo sviluppo dei distretti urbani. Con capofila la Città di Venezia e un partenariato di 9 soggetti, tra cui la Città di Torino, la Città di Cracovia e la Città di Bratislava, ha come obiettivo generale quello di migliorare i mercati tradizionali ottimizzando il loro sistema gestionale.
La Conservatoria è incaricata di elaborare un report sulla legislazione europea e nazionale di ogni paese partner relativa ai mercati e di uno studio che,  partendo da una mappatura quantitativa dei mercati e dalle analisi SWOT sull’intero sistema-mercati di ogni città partner, porterà alla definizione di una Draft Strategy per la rivitalizzazione di questi luoghi tradizionali del commercio. La Draft Strategy, elaborata insieme al capofila, sarà presentata in occasione di un convegno internazionale che si svolgerà il 21 giugno 2013 a Ustì (Repubblica Ceca).
Ogni città partner attuerà successivamente un’azione pilota sul proprio territorio i cui risultati andranno a integrare la bozza presentata a Ustì per la definizione di una strategia finale a chiusura del progetto.

GEM – GIOVANI ECCELLENZE AL MERCATO

Schermata 2014-05-23 alle 09.18.32Il progetto Giovani Eccellenze al Mercato, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino vuole far conoscere la realtà di giovani produttori e, nel contempo, stimolare la qualificazione dell’offerta proposta dai mercati urbani dando occasione d’incontro fra gli operatori (ambulanti, ma anche negozianti con esercizi sulla piazza del mercato o nelle zone limitrofe) con queste piccole realtà imprenditoriali, consapevoli e attente alla qualità, ma spesso in grande difficoltà nel trovare canali distributivi adeguati. La Conservatoria ha dunque individuato otto aziende, selezionate in base agli elementi d’innovazione, ma anche alla storia personale d’imprenditori che con passione, coraggio e originalità, hanno saputo raccontare, attraverso i loro prodotti, la storia e la cultura del territorio. Ha organizzato poi otto incontri presso il ristorante Bottega Gastronomica a Porta Palazzo, durante i quali i produttori hanno raccontato le loro storie di vita, le scelte, le difficoltà incontrate e i successi ottenuti. Durante otto showcooking hanno poi avuto la possibilità di presentare al meglio i loro prodotti. I produttori selezionati sono stati infine «adottati» da quattro food blogger: avevano il compito di scriverne le storie creando una galleria di ritratti presentati nell’ebook Gemme del gusto, edito dalla casa editrice torinese e digitale Zandegù.

URBACT MARKETS

urban

Il progetto Urbact Markets, che vede un partenariato di sole città come Torino, Londra, Dublino, Tolosa, Suceava, ecc., ha come capofila la Città di Barcellona. L’obiettivo è quello di esplorare il potenziale dei mercati locali come driver per il sviluppo economico locale e la rigenerazione delle città.
Il progetto affronterà e cercherà di migliorare il ruolo che i mercati possono svolgere nelle città partner dai seguenti punti di vista: come attore per la rigenerazione del centro città, come promotore per l’economia a basso consumo di carbonio e come attore economico nello sviluppo dell’occupazione e imprenditorialità. La Conservatoria, grazie alle sue competenze sul tema, ha affiancato in una prima fase la Città di Torino, lead partner sul tema dello sviluppo economico del mercato.

MEDEMPORION

MED-EMPORIONMedEmporion è un progetto che ha visto coinvolti come partner, oltre alla Conservatoria, l’Istituto Municipale dei Mercati di Barcellona (partner capofila), il Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes di Marsiglia, la città di Genova e la città di Torino. Il progetto, volto a rafforzare l’importanza dei mercati locali da un punto di vista economico, culturale, sociale e turistico è stato realizzato dal 2009 al 2012 all’interno del Programma MED.
Il progetto ha prodotto alcuni interessanti risultati: sul modello del Food Market Festival di Torino, si sono realizzati grandi eventi pubblici a Marsiglia con Gastronomare nel 2009, a Barcellona con Mercat des Mercats nel 2010 e a Genova con il Festival Genova, mercato di terra e di mare nel 2011. Nel quadro di questo progetto si è svolta anche la sesta edizione del Torino Food Market Festival Med in Market nel 2010.
Ogni città ha poi realizzato un progetto pilota di miglioramento dei propri mercati, puntando sullo sviluppo turistico, sul rafforzamento della presenza dei prodotti tipici locali, su percorsi di educazione alimentare o di certificazione della tracciabilità dei prodotti.
Sono state anche realizzate due importanti attività di ricerca: una, condotta dall’Istituto Municipale dei Mercati di Barcellona sul funzionamento dei più importanti mercati del mediterraneo ed un’altra, in capo alla Conservatoria: Luce su Porta Palazzo: il mercato che non si spegne mai. Si tratta di un’analisi approfondita sul mercato di Porta Palazzo con un’appendice dedicata a 12 mercati dell’area euro-mediterranea.

PROMO TERROIR

copertina promoterroir

Si tratta di un progetto Interreg 2009-2010, nato per valorizzare la filiera alimentare (produzione, trasformazione e distribuzione) e le tradizioni socio-culturali ad essa legate che rappresentano un’importante risorsa per l’economia dei territori interessati, (prevenendo, ad esempio l’esodo e l’abbandono del territorio montano) e in particolare per un turismo sempre più attento alla qualità dei servizi e delle offerte che gravitano attorno all’universo del cibo e dei prodotti del territorio. Oltre alla Conservatoria, il partenariato era composto da: l’associazione “Pays de Haute-Provence” (partner capofila) con sede a Forcalquier, l’Università europea dei Sapori e dei Sentori (UESS) anch’essa situata a Forcalquier, la Provincia di Torino e Slow Food. I partner, in particolare, hanno organizzato 4 eventi destinati a promuovere su vasta scala le produzioni agroalimentari di qualità ed i prodotti tradizionali del territorio transfrontaliero: il Salone del Gusto, il Food Market Festival, Cheese a Torino e La Settimana dei Sentori e dei Sapori a Forcalquier.
Sono stati realizzati inoltre dei “Laboratori del Gusto” durante i quali i partecipanti anno potuto gustare, comparare i vari prodotti (formaggi, salumi, birre, vini, distillati, ecc.) e scoprire le fasi di trasformazione sotto la guida dei produttori e degli esperti. L’obiettivo è stato quello di promuovere verso il grande pubblico l’educazione al consumo delle produzioni agroalimentari tradizionali di qualità.

Scarica l’opuscolo Promo Terroir.

TOUR DEI SAPERI E DEI SAPORI DELLA MONTAGNA

logo S&S FR-IT

Il progetto aveva come obiettivo la realizzazione di attività di ricerca, sensibilizzazione e valorizzazione del patrimonio enogastronomico dei territori delle vallate alpine di Torino e Cuneo e delle zone delle Hautes Alpes, delle Alpes de Haute Provence e di Gap.
L’individuazione di un territorio omogeneo e di una base comune di prodotti, ricette e saperi ha permesso di definire interventi tesi a rafforzare il tessuto socio-economico di quei territori, a realizzare attività di ricerca che da una parte hanno recuperato una memoria storica a rischio, dall’altra hanno indicato alcuni possibili interventi legati a uno sviluppo turistico sostenibile e compatibile con quelle aree.
Il progetto, avviato nel 2005 e concluso nell’estate del 2008, ha coinvolto in modo attivo e puntuale tutti gli attori del territorio (sia del versante italiano che di quello francese) in attività integrate e complementari che si sono articolate attorno a tre macroazioni. All’interno del progetto, la Conservatoria ha curato direttamente due ricerche: una di carattere storico sui “saperi” delle donne e una sulle filiere dei prodotti agroalimentari tipici del territorio preso in esame dal progetto. Il materiale prodotto è stato raccolto nel volume La montagna insegna a cura di Marcella Filippa (ed. Daniela Piazza).

FOOD MARKET FESTIVAL

Logo-food_market_festivalIl Food Market Festival è una manifestazione, nata nel 2005 in occasione del gemellaggio tra i mercati di Porta Palazzo e della Boqueria di Barcellona, ha come obiettivo la promozione e valorizzazione del mondo dei mercati. Le cinque edizioni successive sono diventate un’importante vetrina dei prodotti di eccellenza del territorio e dell’area mediterranea. I Festival sono stati al contempo un’occasione di confronto internazionale fra gli operatori del settore.
La seconda edizione ha celebrato la nascita di Emporion ed è stata dedicata al quartiere e al mercato di Porta Palazzo; la terza ha visto come momento centrale un workshop dedicato agli operatori mercatali torinesi sull’organizzazione dei mercati; la quarta edizione, dedicata al Mediterraneo e alla Turchia, si è svolta presso l’area del Lingotto davanti a Eataly, struttura presso la quale si sono svolti incontri e seminari; la quinta ha avuto come protagonisti i prodotti e le eccellenze delle montagne piemontesi e provenzali. Durante la sesta edizione, Torino ha ospitato i mercati del Mediterraneo con prodotti e cibo da strada provenienti da Barcellona, Genova, Marsiglia e le eccellenze del territorio piemontese.
Realizzato sempre in collaborazione e con il sostegno del Comune di Torino, la manifestazione è diventata la principale vetrina verso il largo pubblico di due importanti progetti europei, di cui la Conservatoria è stata partner: Promo Terroir e Medemporion.

FESTIVAL DEI SAPORI

festival-sapori-outlet

La Conservatoria è stata incaricata di individuare aziende agroalimentari di eccellenza per la partecipazione ai Festival dei Sapori, cinque manifestazioni svoltesi tra maggio e giugno 2011 all’interno dei Mc Arthur Glen Designer Outlet di Serravalle Scrivia (AL), Barberino di Mugello (FI), Castelromano (Roma), Marcianise (CE) e Noventa di Piave (VE). In ciascun outlet la Conservatoria ha organizzato un mercato di prodotti tipici regionali, con una ventina di produttori selezionati per la qualità della loro offerta e la capacità di rappresentare al meglio le tipicità regionali. È stata anche organizzata la presenza di aree di vendita di cibo da strada, in cui gli stessi prodotti sono i protagonisti di ricette e specialità locali. Le manifestazioni, della durata di tre giorni, sono state l’occasione per creare una vetrina all’interno della quale i produttori e le associazioni di categoria hanno presentato a un grande pubblico, un modo diverso, più sano e sostenibile, di coniugare prodotti di qualità (non sempre facilmente reperibili) e buona alimentazione all’interno dei nuovi luoghi del commercio moderno.