barba_di_frate

Barba di frate

barba_di_frateVerdura tipicamente mediterranea, il suo nome scientifico è Salsola, ma a seconda delle regioni può assumere la denominazione di barba di frate, barba di cappuccino, barba del Negus, agretti, roscano, senape dei monaci, lischi, liscari, arescani. Si tratta di una pianta erbacea, della quale si consumano le foglie filiformi, simili a quelle dell’erba cipollina, anche se più schiacciate e non cave. Dal sapore gradevole e leggermente acidulo, la barba di frate può essere consumata cotta, in insalata condita semplicemente con olio e limone oppure saltata in padella.

Per pulirla: una volta eliminata la parte terminale delle foglie e la radice rossastra, è necessario lavarla accuratamente e ripetutamente, lasciandola un po’ immersa nell’acqua, in modo da eliminare l’abbondante terriccio.

E’ una verdura fresca piuttosto delicata che, una volta acquistata, si conserva in frigorifero dentro una busta di carta per non più di quattro giorni. Per quanto riguarda le proprietà nutrizionali, come d’altronde quasi tutte le verdure, anche la barba di frate rappresentano un ottimo alleato nelle diete: 100 g. di questa verdura apportano infatti soltanto 17 Kcal.

E ora due ricette veloci e gustossime da preparare con la barba di frate.

Barba di frate alle acciughe: Cuocere  per 7-8 minuti in acqua salata (o meglio ancora, al vapore) e saltare in padella con olio extravergine d’oliva, aglio e acciughe. Servire come contorno.

Frittata: Far bollire in abbondante acqua la barba di frate o agretti. Affettare una cipolla e soffriggerla con olio e un po’ di aglio fresco. Aggiungere alla cipolla un bicchiere di latte, affinché il composto diventi cremoso e soffice, e gli agretti lessati. Far asciugare. Far raffreddare il composto e, a parte, mescolare le uova (4 o 5) con abbondante parmigiano, sale, pepe e formaggio molle tagliato a dadini. Aggiungere il composto di cipolla e agretti alle uova sbattute, mescolare bene e cuocere in una padella antiaderente unta con poco olio. Buon appetito!

Tag:, , , , , ,

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *